“Il Counseling è una relazione d’aiuto che muove dall’analisi dei problemi del cliente, si propone di costruire una nuova visione di tali problemi e di attuare un piano di azione per realizzare le finalità desiderate dal cliente (prendere decisioni, migliorare relazioni, sviluppare la consapevolezza, gestire emozioni e sentimenti, superare conflitti)”.

Il nostro percorso di Counseling Psicosomatico ad indirizzo Olistico, Comunicativo, Integrato

Scuola di Counseling Psicosomatico

ad indirizzo olistico comunicativo integrato

 

 

La nostra scuola è centrata sulla formazione di professionisti della relazione d’aiuto che divengano capaci di accogliere clienti in momenti di difficoltà o di blocco da cui non riescono ad uscire con le loro sole forze.

Il know-out dei nostri diplomati fa riferimento a tutti e tre i principali indirizzi d’aiuto al malessere psicologico: l’indirizzo Rogersiano, l’indirizzo Psicoanalitico e l’indirizzo comportamentista cognitivo.

 

L’indirizzo Rogersiano è la parte centrale del colloquio d’aiuto. L’attenzione del counselor è centrata sul cliente che viene accolto con atteggiamento empatico, senza giudizio e in un intervento non direttivo in cui potrà esprimersi liberamente. Tramite riformulazione e specifiche domande di chiarificazione, il counselor accompagnerà il suo cliente alla riscoperta e alla riappropriazione delle sue risorse emotive e di conoscenza che gli permetteranno di ridefinire, riorganizzare e raggiungere i suoi obiettivi.

 

Dell’indirizzo psicoanalitico, utilizziamo principalmente la strutturazione dell’Io in Es, Ego e Super Ego con la sua evoluzione nell’Analisi Transazionale di Eric Berne in bambino interiore, adulto e genitore interno e su come l’utilizzo inconscio di ognuna di queste parti influisca sui comportamenti e sulle relazioni.

 

Molta parte nella nostra formazione deriva dall’indirizzo comportamentista nella sua evoluzione cognitiva con tutte le nuove discipline che l’arricchiscono e che si uniscono nella Psico Neuro Immunologia. Tramite questi studi che analizzano le modalità di acquisizione della conoscenza nell’uomo, possiamo proporre un nuovo senso ai comportamenti e alle emozioni di una persona in difficoltà e nuove strategie di risoluzione dei suoi conflitti emotivi e relazionali.

Da questo indirizzo derivano l’intelligenza emotiva e lo studio dei tre cervelli di Mac Lean, la Programmazione Neuro Linguistica e le tecniche di problem solving. Oltre questo, in esclusiva per la nostra scuola, l’Integrazione Neuro Emozionale Ò di cui siamo gli unici possessori del marchio in Italia, e l’Equilibrio Emozionale, tecniche con le quali, tramite una ricerca chinesiologica sui meridiani di agopuntura possiamo ricercare e superare i traumi infantili grazie ad una digitopressione mirata.

 

Il senso del malessere, nel nostro indirizzo psicosomatico, più che alla simbologia e alla psicologia fa riferimento alla biologia e all’etologia umana. In questa ottica, il malessere è una metafora fisica di un conflitto biologico ancestrale irrisolto: il bisogno di avere un territorio, avere cibo, avere una discendenza e un futuro. Tramite questa lettura riusciamo a dare un senso ai conflitti della persona e alle scelte di gestione emotiva e metaforica dei suoi problemi.

Il percorso

Nel percorso di Counseling della nostra scuola, la relazione d’aiuto, oltre che alla mediazione e alla risoluzione dei conflitti intra ed extrapersonali, si concentrerà sulla lettura e la comprensione del malessere che il nostro assistito sta vivendo, a livello esistenziale, nella relazione di coppia, nella relazione familiare, nell’ambiente di lavoro.

La comprensione del senso del malessere del suo assistito, porterà il Counselor a una più attenta interpretazione dei bisogni profondi che questo malessere sottende, e a una risposta più attenta e mirata al suo problema.

Come riconosciuto da molte scuole di pensiero, il malessere psicologico tende spesso a esprimersi nel corpo, sia come sensazione dolorosa o di disagio, che come malattia (vedi la teoria psicosomatica, le teorie del Dottor Hamer, e la scuola francese di Decodage Biologique); tale risposta fisica può essere letta come una conseguenza della difficoltà della persona di gestire in modo positivo le sfide della propria vita (la realizzazione personale, professionale, di coppia).

In questo senso, il malessere e la malattia, possono essere lette come domande a cui la persona non è stata capace di rispondere.

I momenti cardine della vita: la nascita, l’infanzia, l’adolescenza, le relazioni, il mondo del lavoro, possono trovare la persona impreparata e metterla in difficoltà; il Counselor, potrà dare un senso specifico al suo malessere e accompagnarlo nella formulazione di una risposta più specifica ai suoi bisogni.

Tempi e investimento

La formazione professionale in Counseling è triennale. Il monte ore complessivo dell’intero corso prevede 650 ore, proporzionalmente suddivise nei tre anni per un totale di 65 crediti e composto da:

  • insegnamento teorico
  • attività esperienziale
  • supervisione didattica
  • tirocinio
  • training individuale e di gruppo

Ogni anno è composto di nove incontri: otto week-end, e un seminario residenziale di quattro giorni.

I week end di lavoro comprendono una parte teorica e una parte esperienziale.

Oltre alla formazione teorico-pratica, sono previste sessioni individuali, attività di supervisione e tirocinio per un attenta valutazione dei progressi nel percorso didattico e delle acquisizioni emotive e di sviluppo dell’allievo.

Il costo annuale del corso di formazione è di 1500€ + IVA per gli otto week end, e lo stage residenziale.

La formazione è rivolta a:

  • Psicologi, psicoterapeuti, naturopati e altre categorie di professionisti che vogliano acquisire nuove competenze e strumenti.
  • chi desidera svolgere la professione di Counselor.

Norme d’accesso:

  • è necessario il diploma di media superiore
  • vedi la scheda di iscrizione alla scuola

Link utili

Calendario